Touchy art di Andrei Molodkin: quel magico fluido chiamato petrolio.

andrei molodkin

Avevo già parlato dell'Anno Internazionale del Pianeta Terra, alla Galleria Nina Lumer di Milano ora ecco "Touchy art (Tachi's art)" di Andrei Molodkin, una mostra intensa e molto scenografica ispirata ai problemi del dibattito politico globale. L'elemento magico e, diciamo, scatenante della poetica di Molodkin, artista impegnato e concettuale, è il petrolio. Nelle sue sculture acriliche un fluido scorre attraverso i tubi, visibile nella loro trasparenza.

Qui sta la metafora che interpreta il petrolio come simbolo dell'interscambio di culture e identità tra i popoli, liquido prezioso e dinamico, conteso simbolo contemporaneo della trasformazione. Lui lo chiama "sangue della terra", forse perchè pompa animato dal denaro e dall'energia umana. Osservando queste opere ti senti un po' un dottore che sta valutando lo stato di salute di quell'organismo totalizzante che è il globo, e l'invito alla riflessione è accettato. Fino al 20 giugno 2008.

andrei molodkin
andrei molodkin
andrei molodkin
andrei molodkin
andrei molodkin

  • shares
  • Mail