Tomàs Saraceno in Hangar Bicocca con una spettacolare installazione

Stare dentro l'opera d'arte, immergersi nei suoi misteri, vederla dalla prospettiva dell'artista, viverla sensorialmente a trecentosessanta gradi. In Hangar Bicocca si può grazie alla straordinaria installazione di Tomàs Saraceno. Sospesi a venti metri d'altezza, dopo aver scalato una montagna che non c'è. Un'esperienza unica quella che ci regala quest'artista argentino di fama mondiale. "On space time foam" è il nome di questa spettacolare installazione che interagisce con il pubblico, aperta a tutti fino al 3 febbraio 2013.

Quindici minuti di tempo per restare nel vuoto a venti metri d'altezza sopra una bolla d'aria. Fluttuare incerti e liberi come bambini, una scarica di adrenalina. Un'esperienza artistica totale ed emozionante. Cosa ci vuole dire o lasciare Tomàs Saraceno? Provando ad osservare l'installazione dal basso, ci si presenta già di per sè come un'impressionante opera d'arte in formato scultura con dei piccoli ballerini viventi che girovagano un po' sperduti su una superficie specchio. La riflessione da cui parte Tomàs Saraceno è quella dell'interazione necessaria che apre punti di riflessione metafisica. In che dimensione vuole portarci quest'eclettico artista argentino?

A me piace questa idea di capire che non siamo da soli. Ma non siamo da soli soltanto sul pianeta Terra, non siamo da soli neppure in questo universo, ci sono universi paralleli. E quindi è anche un modo di sensibilizzarci sulla possibilità di percepire anche altre forme di vita.

L'artista Tomas Saraceno dichiara ancora:

È una cosa propositiva dalla quale scaturiscono possibili futuri, con la i del plurale, tanti possibili futuri, per vedere se riusciamo a inventare qualcosa tutti insieme".

Un numero da record quello dei visitatori che hanno voluto provare l'ebrezza di vedere uno dei sogni più ricorrenti del nostro inconscio notturno farsi realtà, volare quasi sospesi nel nulla, solo una bolla d'aria leggera ed impalpabile tra noi e la materia dei sogni.

  • shares
  • Mail