What if you get lost in space. Viaggio spaziale alla Dorothy Circus Gallery

Il viaggio nel paese delle meraviglie, iniziato dalla Dorothy Circus Gallery nel mese di ottobre 2007, intraprende il 21 giugno alle ore 20 un viaggio attraverso lo spazio cosmico, intitolato "What if you get lost in space" e guidato da Jonathan Pannacciò e Aaron Jasinski, già presenti alla mostra inaugurale.

Pannacciò, giovane artista romano, è autore di un'arte visionaria in cui l'intero spazio entra a far parte di uno stesso immaginario, fatto di forme naturali e fantastiche allo stesso tempo. Come un astronauta di ritorno da galassie lontane, l'artista non si limita a descrivere la realtà ma crea nuovi pianeti dai colori vivaci e dalle forme geometriche che prendono spunto dall'interiorità.

Di Jasinski ho parlato diffusamente tempo fa, quindi stavolta riporto una sua interessante dichiarazione sull'arte e sul rapporto tra la sua opera e il pubblico: “L’arte dovrebbe stimolare il pensiero della gente. Voglio che le persone portino le proprie storie e significati nell’arte che faccio. Voglio che le persone partecipino alla “creazione”. Sento di raggiungere il mio scopo quando sento le spiegazioni degli altri riguardo alla mia arte.”

La mostra si concluderà il 10 agosto.

What if you get lost in space alla Dorothy Circus Gallery


  • shares
  • Mail