'Wolf within' - il lupo dentro, la scultura di Faile in Mongolia

Faile Mongolia

In questo freddo ed umido pomeriggio di fine ottobre vi portiamo fino in Mongolia, alla scoperta dell'ultimo lavoro di Faile.  Il duo di Brooklyn composto nel 1999 da Patrick McNeil e Patrick Miller ha operato in collaborazione con lo scultore mongolo Bat Munkh, nella progettazione di un'enorme scultura polimaterica.
L'opera si basa su Eat with the wolves (Mangia con il lupo), un disegno realizzato da Faile nel 2009. Rappresenta un indiano che in testa ha una pelle di lupo, ma guardando meglio si scopre che è un uomo d'affari in pantaloni e giacca che guarda verso il cielo, intento a liberarsi dalla cravatta, la brandisce in aria a mo' di scalpo.
Come rivelano gli stessi autori in una recente intervista su Vandalog, il lupo è un animale nomade il cui culto è collegato allo sciamanesimo. L'opera fa parte della serie Lost in Shadows Glimmering, in cui Faile racconta del ritorno dei nativi americani nelle città, a riprendersi la terra che i loro avi avevano lasciato.

\\\'Wolf within\\\' - il lupo dentro, la scultura di Faile in Mongolia

Faile Mongolia
Faile Mongolia
Faile Mongolia
Faile Mongolia
Faile Mongolia
Faile Mongolia

La scultura, alta 5 metri, si chiama Wolf Within ed è realizzata in fibra di vetro, granito ed acciaio. Dal 12 ottobre è stata collocata nel National Garden Park, un nuovo progetto di 1.650 ettari nel cuore di Ulaanbaatar, vicino al quartiere universitario.
Ma nell'intervista non sono tutte 'rose e fiori'. Faile non manca di far presente l'interesse di russi e cinesi per minerali rari presenti in Mongolia, come l'oro ed il rame e le scarse ricadute sul territorio.
La sua realizzazione è stata possibile grazie a Tiger Translate – una piattaforma che permette ad artisti asiatici di confrontarsi con i loro colleghi occidentali, e all' Arts Council mongolo. Assieme alla scultura, Faile ha realizzato uno stencil su poster raffigurante una giovane ragazza in stile vintage mongolo, con in mano uno skateboard. Diversi artisti mongoli hanno l'hanno personalizzato prima dell'affissione.

  • shares
  • Mail