Prolungata la mostra di San Nicola a Bari

La mostra San Nicola. Splendori d'arte d'oriente e occidente allestita nella cornice del Castello Svevo di Bari dal 7 dicembre 2006 al 6 maggio 2007 è stata prolungata grazie al grande successo di pubblico fino al 10 giugno.

Avete ancora tempo quindi per ripercorrere un viaggio attraverso la lunga e affascinante vicenda che, nell’arco dei secoli, ha portato la figura di San Nicola, ad assumere il ruolo di santo universale e transconfessionale, capace di suscitare la devozione di migliaia di fedeli e di adattarsi a tradizioni, contesti e funzioni anche molto diversi tra loro. Ciò viene illustrato ponendo l’accento sulla diffusione a vasto raggio della sua immagine e delle sue differenti interpretazioni. Un percorso che, attraversando esperienze e momenti storici diversi, giunge fino all’età contemporanea. Molti sono gli artisti presenti in mostra, solo per citarne alcuni: Beato Angelico, Paolo Veneziano, Lorenzo Monaco, Andrea Orcagna, Lorenzo Lotto, Corrado Giaquinto, Alvise e Bartolomeo Vivarini, Jan Steen, fino ad Andy Warhol.

Inoltre fanno bella mostra di sè otto antichi dipinti su tavola, mai esposti prima in Europa, provenienti dal Monastero di Santa Caterina al Monte Sinai. Si tratta di oggetti molto rari che si sono conservati sino a noi solo grazie all'ubicazione remota e alle condizioni climatiche estreme del monastero del Sinai, che è collocato al centro di un'arida valle desertica con un bassissimo tasso di umidità. Una mostra dai contenuti di grande valore purtroppo penalizzati dall'allestimento poco efficace di Arthemisia.

  • shares
  • Mail