Le sculture di sale di Bettina Werner al SaltExpo di Napoli

un quadro di bettina werner

Bettina Werner, più nota come the "Queen of Salt" (la Regina del sale), è un’artista italiana di fama internazionale che ha dedicato più di 20 anni di investigazione sulle diverse possibilità dell'impiego del sale nell'arte.
Fino al 6 maggio sarà possibile ammirare alcune sue opere a Napoli, in occasione del SaltExpo, 1^ Fiera Internazionale dedicata al Sale.

Nata a Milano nel 1965 ma americana d’adozione (vive e lavora da molti anni a New York) si è formata all'Accademia di Brera, e nei primi anni '80 a iniziato a sperimentare il sale, inventando la tecnica del "sale colorato" (textured colorized salt technique) con la quale realizza grandissimi quadri (nella foto: "Un bacio della Regina del Sale", 1997) oltre a statue e sculture.

Le sue opere sono state esposte a Manhattan al Whitney Museum e sono presenti nelle più importanti collezioni statunitensi, tra cui la Chase Manhattan Bank, la collezione di Herbert e Dorothy Vogel alla National Gallery di Washington DC, le collezioni di Martin Margulies a Miami e del Detroit Museum. Di lei si può leggere inoltre nei più importanti testi d’arte contemporanea tra cui “Arte del Novecento” e “Arte Moderna” di Giulio Carlo Argan usati come manuali nelle università italiane.

Nel 2002 ha fondato The Salt Queen Foundation, una istituzione culturale non-profit che mira ad esaltare e a stimolare la libera creatività di chi si esprime artisticamente attraverso tecniche innovative o materiali insoliti, oltre che - ovviamente - a far conoscere ed apprezzare il valore e la grande importanza del sale nella storia dell'umanità.

  • shares
  • Mail