La scultura e il design di Reed Barrow

Non saprei definire l'arte di Reed Barrow, una serie di sculture dal significato non immediato. Di lui si sa che ha 28 anni, è artista e designer, vive e lavora a New York, espone dal 2005 e ha ricevuto due premi dall'Art Institute of Chicago, dove nel 2006 ha conseguito il Master of Fine Arts.

Nel suo portfolio compaiono il calco di una sedia ottenuto con la segatura della sedia della sua infanzia, un tavolino che sostiene fette di pan carrè in resina collegate a un sistema di fibre ottiche e led luminosi che fanno scintillare le fette stesse.

Tra le videoinstallazioni, quella intitolata Monument to an Amaranth e progettata per il primo Tommy Hilfiger Denim store negli USA, una sorta di lampadario la cui superficie diventa il supporto per 12 minuti di proiezioni di forme colorate.

Ancora, un fantasma inginocchiato che sorregge sulla testa un cubo di cemento, un licantropo appeso ad un acchiapa-sogni, un meteorite con tanto di scia incandescente. E poi videoinstallazioni e performance, il tutto senza un nesso apparente, se non un costante senso di sottile ambiguità.

via | Art MoCo

Le creazioni di Reed Barrow
Le creazioni di Reed Barrow
Le creazioni di Reed Barrow
Le creazioni di Reed Barrow

Le creazioni di Reed Barrow
Le creazioni di Reed Barrow
Le creazioni di Reed Barrow
Le creazioni di Reed Barrow
Le creazioni di Reed Barrow

  • shares
  • Mail