Gli Augusta Fragmenta di Aosta

Andrea del Castagno, Putto reggifestone

Ad Aosta, nelle sedi del Museo Archeologico Regionale, del Criptoportico Forense e del Teatro Romano, è ancora possibile visitare, fino al 26 ottobre 2008, la mostra Augusta Fragmenta. Vitalità dei materiali dell’antico da Arnolfo di Cambio a Botticelli a Giambologna. Curata dallo storico dell'arte Mario Scalini, la mostra consente, per un verso, di apprezzare le ricchezze artistiche dell'Aosta romana e, per altro verso, di analizzare il percorso attravero cui si è affermato il gusto antiquario umanista.

Tante le opere in esposizione. Nel Museo Archeologico Regionale si possono ammirare, tra l'altro, straordinarie opere di Arnolfo di Cambio, Lorenzo Ghiberti, Filippino Lippi, Sandro Botticelli e Giambologna, accanto a oggetti d'arte applicata, antichi manufatti in pietre dure, sculture e frammenti architettonici.

Nel Criptoportico Forense, invece, si può apprezzare una selezione della raccolta antiquaria ottocentesca di Stefano Bardini, oggi ancora quasi del tutto inedita.

La mostra è visitabile tutti i giorni, dalle 9.00 alle 19.00.

Augusta Fragmenta

Andrea del Castagno, Putto reggifestone
Botticelli, Annunciazione
Busto di imperatore

Giambologna, Modello per statua colossale
Mantegna, Pala del Preziosissimo Sangue

  • shares
  • Mail