Il design nel D.N.A. di Alessandro Porta

Tavole a tempera di Alessandro Porta

Di grande effetto le tavole a tempera del desinger Alessandro Porta. Veicoli fantascientifici che si stagliano su sfondi futuristici, contesti entro i quali potremmo ben presto trovarci a vivere.

Assunto giovanissimo al Centro Stile della più importante azienda automobilistica italiana, Porta ha seguito, per parecchi anni, la progettazione e il lavoro di design di veicoli quasi tutti, poi, effettivamente realizzati. Si è specializzato soprattutto nell'elaborazione di modelli di mezzi industrali, come treni, camion e trattori.

Ha aperto successivamente la ditta Form Design Center a Torino, con due soci, collaborando con i più famosi designer italiani. La sua attività attualmente riguarda i più vari prodotti commerciali: dalle imbarcazioni agli occhiali, da prodotti tecnologici (come macchine fotografiche, telefoni, televisori) ad oggetti di design e arredamento, come cucine. Ha progettato anche sci, carrozzine per disabili, portapacchi da auto, biciclette, ecc.; il tutto per grandissime aziende, sia italiane che straniere.

Tavole a tempera di Alessandro Porta

Tavole a tempera di Alessandro Porta
Tavole a tempera di Alessandro Porta
Tavole a tempera di Alessandro Porta

Tavole a tempera di Alessandro Porta
Tavole a tempera di Alessandro Porta

La particolarità delle sue tavole a tempera mi ha incuriosito. I veicoli e i mezzi industriali fantascientifici di Porta sono belli quanto realistici. Le sue opere, tuttavia, non sono in vendita.

Non ha ancora organizzato mostre, ma mi dice che il prossimo anno ne allestirà una con la figlia Floriana, pittrice e fotografa, dedicata al mondo della campagna e dei ritrovamenti fossili dell'astigiano (mastodonti, delfini e balenottere, oltre a conchiglie e pesci). La produzione che verrà esposta "non sarà incentrata però sul design - precisa Porta -, ma sull'altra mia grande passione: i trattori e le trebbiatrici".

  • shares
  • Mail