I gufi imbalsamati di John Pusateri? Tranquilli, sono solo disegni

John Pusateri - fOWLS - 2012

Fotografie di animali imbalsamati? Niente di tutto questo, quelli di John Pusateri sono 'semplici' disegni, realizzati utilizzando matite, carboncino e pastelli. Immagini che raggiungono la dimensione del foto-realismo quasi superandola, perché Pusateri dà vita ai gufi della serie fOWL, realizzata nel maggio 2012, con splendidi colori e sguardi penetranti.
L'autore di questi lavori non è certo un esordiente, attualmente insegna presso Unitec, il Dipartimento di Architettura dell'Università della Nuova Zelanda ed è rappresentato dalla Seed Gallery di Auckland.
Ma se ancora non siete convinti che si tratti di disegni, vi spieghiamo perché. Pusateri infatti si è largamente interessato all'imbalsamazione e alle tecniche di conservazione degli animali praticate dai musei di storia naturale.

John Pusateri - fOWLS - 2012
John Pusateri - fOWLS - 2012
John Pusateri - fOWLS - 2012
John Pusateri - fOWLS - 2012

La tassidermia consente di catalogare e conservare, in modo da poter osservare e registrare in seguito ed i vantaggi di questa tecnica sono stati sperimentati niente di meno che da John James Audubon nelle litografie dei quattro volumi The Birds of America.
In passato gli ornitologi erano soliti uccidere gli ultimi esemplari di uccelli in via di estinzione al fine di poterli imbalsamare prima che scomparissero del tutto. Ma Pusateri a questo punto si chiede

"

Che cosa significa avere qualcosa che è morto ancora conservato? Che cosa è stato conservato? Il feticcio continua ad essere utile per un valido studio scientifico, o si è solo ucciso per ricordo?

"

La risposta, sta scritta nei suoi disegni.

John Pusateri - fOWLS - 2012
John Pusateri - fOWLS - 2012
John Pusateri - fOWLS - 2012
John Pusateri - fOWLS - 2012

  • shares
  • Mail