Addobbi di Natale d'arte a Bergamo in favore della causa africana

Addobbi di natale artistici e solidali

Un'iniziativa importante è in scena a Bergamo in occasione del prossimo Natale 2012. Parte dal mondo dell'arte e coinvolge più di sessanta artisti di fama nazionale e insiders dell'ambiente, che si sono impegnati nel realizzare addobbi di Natale d'arte in favore della causa africana. Succede per il quarto anno di fila, grazie all'associazione benefica My name is help in collaborazione con la Galleria Ottobarradieci, che promuove ed appoggia con tutte le sue forze l'operazione «Adotta un Asilo» mettendo a disposizione l'estro e la creatività di molti talenti nostrani. Il risultato entusiamante di questa iniziativa sono piccole opere d'arte natalizie d'autore e solidali.

Gli artisti che partecipano a questo importante progetto devono ripensare secondo la propria visione creativa ed artistica i classici addobbi natalizi e trasformarli in "Cento puluki per l'Africa". Tra i nomi noti che hanno scelto di aderire a questa cruciale missione benefica ci sono anche quelli di pittori contemporanei di prima categoria sull'attuale panorama italiano; come quello di Max Gasparini, uno tra i più amati pennelli del momento. E ancora Franco Travi, che promette di dare vita a veri e proprio capolavori della sua caratteristica e antica arte, e poi Giorgio Paris e Kasy23, volto celebre per le sue performance di live painting in patnership con Fiat. Un'occasione per i collezionisti e gli amanti più fedeli dell'arte contemporanea di fare del bene e in più aggiudicarsi un masterpiece unico nel suo genere.

Puluko, altro non è che il termine per indicare l'addobbo, la decorazione in lingua swahili, l'idioma parlato in Kenya, il luogo dove è situato il nostro Asilo, la S.P&K. Nursery School. In un momento di difficoltà come quello attuale, abbiamo voluto riabbracciare e dare valore al concetto del Natale e fare in modo che i nostri bimbi potessero festeggiarlo insieme a noi. Chi deciderà di abbellire il proprio albero con i nostri Puluki, consentirà al nostro progetto di crescere, e di garantire istruzione ai bambini orfani o bisognosi che cercano aiuto nella zona di Watamu.

Queste sono le parole di Stefano Viganò, presidente di My Name Is Help, l'associazione Onlus che porta avanti la causa benefica per garantire istruzione, amore e protezione ai bambini in Africa.

Via | L'eco di Bergamo

  • shares
  • Mail