Parigi, un esercito di operai per coccolare Notre-Dame
















Nel cuore della più famosa delle Notre-Dame, la cattedrale di Parigi, scenario dell'omonimo e fortunatissimo romanzo di Victor Hugo, ci siamo già stati insieme qualche mese fa, annunciandovi l'approssimarsi di un importante compleanno, ecco che invece oggi vi presentiamo più da vicino una parte delle squadre che si occupano della sua manutenzione quotidiana. Perché la bella signora che festeggerà l'anno prossimo le sue venerande e piacevolissime 850 primavere, e che ha visto passare sotto le sue guglie, gran parte della storia della capitale francese, senza dimenticare importanti episodi come la Rivoluzione del 1789, l'(auto-)incoronazione di Napoleone Bonaparte, l'Occupazion, Parigi città Aperta, e tante altre significative tappe, necessità di cure continue ed elaborate dispensate lungo l'intero arco dell'anno da professionisti preposti.

Persone che si occupano della pulizia, come Abdul Karim Kamara, che cominciano il loro lavoro con entusiasmo la mattina presto, prima ancora che il luoghi siano aperti ad un vasto pubblico che raggiunge facilmente i 14 milioni di visitatori annuali (che molto probabilmente saranno ancora di più a partire da gennaio), ma anche restauratori che si occupano di mantenere il buono stato di tutti i particolari decorativi e architetti attenti al benessere della struttura e pronti a prevenire eventuali cedimenti, come Frederic Auclair che opera come un chirurgo ortopedico sulle navate e soprattutto sugli elementi esterni di Notre-Dame cercando di intervenire in maniera discreta e poco visibile per preservare la stabilità di un simbolo imperituro (almeno si spera).

Via | tmnews.it

  • shares
  • Mail