Giulio Cesare. L'uomo, le imprese, il mito a Roma

Cleopatra - 1590 - Denys Calvaert - Bologna, Fondazione CarisBo

Dal 24 ottobre 2008 al 5 aprile 2009 è in programma al Chiostro del Bramante di Roma "Giulio Cesare. L'uomo, le imprese, il mito", la prima mostra mai realizzata in Italia e nel mondo attorno alla figura di Giulio Cesare, protagonista e dittatore lungimirante dell'antica Roma.

Personaggio fondamentale nel passaggio dalla repubblica romana all’impero, Cesare non fu mai imperatore. Seppe però costruire il proprio mito quando era ancora in vita, attribuendosi la discendenza da Venere, legandosi così al mito originario della città di Roma, che risaliva a Enea, figlio di Venere. E come molti eroi, morto ancora giovane e in piene forze, lontano dalla vecchiaia e dalla decadenza che ne avrebbero intaccato il mito.

La mostra parte dal personaggio Cesare e illustra il suo mondo politico e culturale, toccando i momenti di ascesa al potere. Vengono mostrati gli alleati-avversari come Cicerone, Crasso, Pompeo; le campagne militari che gli avrebbero dato fama e ricchezza; l'avventura in Egitto e l'incontro con Cleopatra; la morte fino alla successione al figlio adottivo Ottaviano.

Giulio Cesare. L'uomo, le imprese, il mito - Chiostro del Bramante - Roma
Cesare si reca al senato alle idi di marzo - Abel de Pujol - Valenciennes, Musée des Beaux
Vercingetorix appelle les Gaulois à la defense d'Aloise - F. Ehrmann - Clermont-Ferrand, Musée des Beaux Arts Roger Quilliot
Statua di Afrodite del tipo Venere Genitrice - fine I inizi II sec dC - Parigi, Musée du Louvre
Testa bronzea di Augusto - ca 25 aC - Londra, British Museum

Vercingetorige si arrende davanti a Cesare - 1886 - Henry-Paul Motte - Musée Crozatier
Cicerone accusa Catilina in Senato - 1882 - Cesare Mariani - Roma, Museo di Roma
Guerriero gallico - I sec aC - Avignone, Musée Calvert
Dio di Bouray - I sec aC - St Germain en Laye - Musée Archeologique
Gemma in calcedonio con ritratto di Cesare - Parigi, Cabinet des medailles

Il mito non è mai tramontato, neanche nel periodo della decadenza e post invasioni barbariche. Ma ci sono delle epoche ricorrenti dove il culto si rafforza, come in età medioevale, nel Duecento e Trecento, durante il Rinascimento, tra la fine del Settecento e gli inizi dell'Ottocento con Napoleone. E anche nel Novecento, attraverso l'immagine cinematografica.

Sono raccolti per la prima volta documenti archeologici come sculture, mosaici, affreschi, gioielli, monete, insieme a plastici realizzati appositamente che ricostruiscono la Roma di Cesare e anche costumi di scena e scenografie cinematografiche.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: