Da Lorrain a Turner, luce e paesaggio in mostra a Milano

Barche recanti ancore e cavi a navi da guerra olandesi nel 1695 - William Turner - Washington, Corcoran, Gallery of Art

Grandi artisti del paesaggio in mostra a Milano. Dal 14 ottobre all'11 gennaio 2009, il Museo Diocesano presenta "Lo sguardo sulla natura. Luce e paesaggio da Lorrain a Turner", un'esposizione che attraverso 70 opere, dalla metà del Seicento fino all’inizio dell’Ottocento, indaga l'evoluzione del tema del paesaggio.

Il percorso espositivo inizia con Claude Lorrain e i suoi seguaci, i cui dipinti mostrano una realtà idealizzata solenne, ordinata e armonica, dove uomo e natura convivono in perfetta armonia. Diverso lo stile di Salvator Rosa, che in autonomia si allonta da una visione del paesaggio classico, anticipando quello romantico. Il suo stile è di ispirazione per molti artisti. Tra questi, Cavalier Tempesta, pittore olandese attivo a Roma e poi in Italia Settentrionale nella seconda metà del Seicento.

Nel Settecento il paesaggismo veneto è rappresentato da Marco Ricci, e si compone di visioni pastorali e rovine.

Con l'Illuminismo e le teorie neoclassiche la tematica del paesaggio prende altre forme. E' il periodo del Grand Tour, e sono diversi gli artisti stranieri che viaggiano in Italia. Saranno francesi e inglesi i promotori di vedute più realistiche. E' il momento della luce e del colore di John Constable e del paesaggio drammatico di William Turner, fatto di tempeste, grandi nevicate e piogge.

Lo sguardo sulla natura. Luce e paesaggio da Lorrain a Turner - Museo Diocesano - Milano
Sky study with a shaft of sunlight - 1822 - John Constable - Cambridge, Fitzwilliam Museum
Veduta di un golfo - Salvator Rosa - Modena, Galleria Estense
Paesaggio con monaci - Marco Ricci - Gorizia, Musei Provinciali

Paesaggio montano con lago - 1799/1800 - William Turner - Cambridge, Fitzwilliam Museum
Paesaggio lacustre con pastori - Pieter Mulier detto il Cavalier Tempesta - Milano, Arcivescovado
East Bergholt - 1808 - John Constable - Cambridge, Fitzwilliam Museum
Paesaggio - Claude Lorrain - Roma, Fondazione Amata
Rovine romane con resti di un tempio ionico - Giovanni Paolo Panini - Roma, Galleria dell'Accademia di San Luca

  • shares
  • Mail