La Mole Antonelliana simbolo di Torino compie oggi 150 anni

Tanti auguri Mole Antonelliana

La Mole Antonelliana, il simbolo della città di Torino, compie oggi 150 anni. Sono tantissimi i festeggiamenti in suo onore organizzati dal Comune per quest'occasione, tra cui solo pochi giorni fa, due artisti hanno creato, nell'ambito del progetto Natale con i fiocchi, un'impressionante riproduzione su scala, alta tre metri e completamente in ghiaccio. Oggi invece due ambiziosi alpinisti, Maurizio Puato e Renzo Luci, faranno spettacolo provando la scalata ai 167 metri del monumento icona.

Con queste iniziative Torino fa i suoi più sentiti auguri di buon compleanno a questa preziosa opera d'arte architettonica dalle ardite altezze. La Mole Antonelliana, che riposa e domina il centro storico della città a ridosso del quartiere Vanchiglia, è stata concepita da Alessandro Antonelli, architetto da cui prende il nome. La sua altezza le regala ancora il record da vertigine di edificio più elevato di Torino. Per molti anni però ha detenuto anche il virtuoso primato di costruzione in muratura più alta d'Europa, fino a che durante il secolo scorso fu rinforzata con sostegni di cemento armato e travi di acciaio.

150 anni portati benissimo per il monumento più visionario e simbolo per antonomasia della città geometrica, che nei secoli ha affrontato più di un'interperia e più di un lavoro di restauro. Come quando nel 1904 la statua del genio alato venne irrimediabilmente danneggiata da un fulmine, per poi essere sostituita dalla stella a cinque punte, di circa quattro metri di diametro, ad opera dell'ingegner Ernesto Ghiotti. O ancora quando il 23 maggio 1953 a causa di una forte tromba d'aria si spezzò una guglia, che precipitò nel giardino (allora sede RAI) senza provocare nessun ferito.

La scalata alla Mole Antonelliana
per mano e gambe dei due coraggiosi (ed esperti) alpinisti, avverrà stasera alle 19.00. L'impresa sarà filmata live e mandata in onda in maxischermi adibiti ad hoc nella Piazza. L'evento sarà poi accompagnato da suggestive musiche e proiezioni sulla cupola della Mole e da una serie di eventi collaterali, tra cui la presentazione dei disegni dell'artista Ilaria Urbinati.

Via | Libero Quotidiano

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail