Mi piace un casino. Rivive a Milano l'atmosfera delle case chiuse

Gli arredi delle case chiuse in mostra

Sono passati cinquant'anni da quando la legge Merlin impose la chiusura delle case chiuse e per celebrare questo avvenimento, la galleria milanese Crazy Art fa rivivere, dal 20 settembre fino a dicembre, l'atmosfera di una casa di piacere allestendo cinque ambienti completi di arredi d'epoca.

Gli oggetti provengono dalla collezione storica di Antonio Belletti, rappresentante della Goliardia, incaricato di raccogliere letti, divani e gli altri pezzi d'arredamento delle varie case chiuse quando la legge Merlin entrò in vigore.

Le stanze ricostruite sono l'ingresso, cassa e tariffario inclusi, il salottino d'attesa, una camera popolare, una di piacere, lo studio medico dove le "esercenti" venivano visitate e il cosiddetto stanzino del voyeur, dove un cliente poteva osservare, a pagamento e non visto, i bollenti incontri.

Gli arredi delle case chiuse in mostra
Gli arredi delle case chiuse in mostra
Gli arredi delle case chiuse in mostra
Gli arredi delle case chiuse in mostra

Tra gli oggetti in mostra anche stampe, dipinti, documenti, servizi igienici, abbigliamento intimo, oltre a oggetti d'arredamento un po' "particolari". Saranno inoltre presentati un libro, un cd, una mostra fotografica e un videoclip. E per i più esigenti, saranno disponibili anche materiali in vendita. Una mostra particolare, senza dubbio.

via | Ansa

Gli arredi delle case chiuse in mostra
Gli arredi delle case chiuse in mostra
Gli arredi delle case chiuse in mostra
Gli arredi delle case chiuse in mostra
Gli arredi delle case chiuse in mostra

  • shares
  • Mail