A Bologna il fascino dell'arte pittorica emiliana

Nel "Il fascino dell'arte emiliana. Dipinti e disegni dal XVI al XIX secolo", dal 24 settembre al 20 dicembre presso la Galleria d’Arte Fondantico a Bologna, sono presentate circa 40 opere che vanno dal Cinquecento all'Ottocento.

La mostra include per la maggior parte artisti emiliani, o attivi in Emilia, non molto noti al pubblico ma stimati dai collezionisti. Questi autori meno noti, verranno affiancati comunque da alcuni dei protagonisti della scuola dell'arte pittorica emiliana.

Tra i pittori del Cinquecento Girolamo da Treviso, Bartolomeo Ramenghi detto il Bagnacavallo, Orazio Samacchini. Per il Seicento, tra gli altri, c'è una Madonna col Bambino di Guido Reni. Tra gli autori dei disegni compaiono lavori di Cignani, Bigari e Calvi.

Il fascino dell'arte emiliana. Dipinti e disegni dal XVI al XIX secolo - Galleria Fondantico - Bologna
La sacra famiglia con San Giovannino - Bartolomeo Ramenghi, detto il Bagnacavallo - Bibliografia: inedito
Susanna e i vecchi - Domenico Maria Viani
La Vergine in preghiera - Guido Reni - Bibliografia: S. D. PEPPER, Guido Reni. A complete catalogue of his works with an introductory text, Oxford, 1984, p. 292 n. 212, fig. 239; ID., Guido Reni. L’opera c
Giuditta con la testa di Oloferne - Lorenzo Pasinelli

Erminia e il pastore - Nicola Bertuzzi, detto l'Anconitano
Rinaldo nel giardino di Armida - Nicola Bertuzzi, detto l'Anconitano
San Giovanni Battista - Simone Cantarini

  • shares
  • Mail