Carlo Maria Maggia. Quando la moto diventa un mezzo artistico

A cavallo tra performance e land art, The Pharaons Enduro Art Performance è il progetto dell'artista Carlo Maria Maggia, creatore di giardini, autore di libri sullo sfruttamento ecocompatibile delle risorse e ideatore di progetti e interventi artistico-ambientali.

Maggia correrà, dal 5 all'11 ottobre, nell'ambito del Rally dei Faraoni in Egitto, a cavallo della sua moto, passione coltivata dall'età di 14 anni. Nel corso della gara, durante la quale indosserà una tuta specchiante, Maggia raccoglierà materiali che si tradurranno, al termine di ciascuna delle 7 tappe in cui si dividono i 3000 km del percorso, in un'opera o in una piccola performance.

L'operazione si baserà sul concetto di limite fisico e psicologico che un'esperienza del genere impone, legata com'è alla tensione emotiva, alle circostanze della gara, allo sforzo, all'imprevedibilità degli eventi e del clima. Il tutto confluirà e troverà espressione nell'impegno creativo dell'artista che, immagino, darà così fondo alle sue energie.

Il progetto prevede, inoltre, una mostra che dovrebbe tenersi dal 5 al 30 novembre a Torino presso la Galleria Ikebò, dove saranno esposte le fotografie dell'impresa che, raccolte con una connessione satellitare, compariranno man mano anche sul sito dell'artista e su quello della galleria, mentre Exibart seguirà l'evento quotidianamente.

via | Exibart

  • shares
  • Mail