Renzo Rosso finanzia il restauro del Ponte di Rialto

Dietro al restauro del Ponte di Rialto a Venezia c'è un grande imprenditore della moda, Renzo Rosso. Il patron della Diesel ha risposto al bando indetto dall'amministrazione comunale, alla ricerca di sponsor per i lavori di recupero, con un'offerta di 5 milioni di euro. In cambio, per tutta la durata del restauro, la città sarà invasa di pubblicità della holding Otb (Only The Brave) di Rosso, che assicura non sarà invasiva ma intelligente e creativa, in pieno stile Diesel.

L'imprenditore vicentino avrà inoltre la possibilità di organizzare eventi legati alla moda, quali sfilate e spettacoli. Il tutto con la magica atmosfera di Venezia come scenografia. A chi accusa il Comune della città di essersi venduto al migliore offerente il vicesindaco Sandro Simionato risponde:

"Questo è sicuramente un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato, perché Renzo Rosso non è qui per speculare sull'immagine della città, ma per restituire al suo territorio di provenienza quello che gli ha dato e lo ha reso grande. Mi auguro davvero ci si siano altri Renzo Rosso in Italia, che abbiano voglia di imitarlo. A chi avrà da criticare sulla sponsorizzazione dico che la città di Venezia è nostra, ma anche del mondo: è quindi un dovere, per noi amministratori pubblici pro-tempore, fare tutto il possibile per mantenerla e migliorarla."


Per Rosso si tratta di un legame affettivo che lo lega alla sua terra e ai luoghi della sua giovinezza:

"Mi piace restituire alla società e al territorio quanto hanno dato a me e alla mia attività. Avevo da tempo in mente di finanziare a Bassano un progetto dell’architetto David Chipperfield per la realizzazione di un bacino che unisca il Ponte Vecchio e il Ponte Nuovo, ma Bassano è ferma, la burocrazie langue, e il Comune di Venezia è stato bravo e rapido a inserirsi proponendo il restauro di Rialto."

Foto | Getty

  • shares
  • Mail