L'arte generativa secondo Philip Galanter

"Generative art refers to any art practice where the artist uses a system, such as a set of natural language rules, a computer program, a machine, or other procedural invention, which is set into motion with some degree of autonomy contributing to or resulting in a completed work of art."

“Per arte generativa si intende ogni pratica artistica in cui l'artista usi un sistema, come le regole del linguaggio naturale, un programma informatico, una macchina o qualsiasi altra invenzione procedurale, attivato secondo un certo grado di autonomia che contribuisce a - o produce - un'opera d'arte finita.”

Philip Galanter

Tratto da: "What is generative Art? Complexity Theory as a Context for Art Theory"

La definizione di Philip Galanter, ormai canonica, mette in luce come arte generativa, esplosa negli ultimi anni grazie al software al rinnovato interesse verso la teoria della complessità e la computer science, si riferisca ad un "modo" di fare arte (una techné nel senso greco di un insieme di tecniche e strumenti), piuttosto che ad un movimento o a una tendenza artistica, le cui radici sono in realtà assai antiche e possono essere ricercate nell'ars combinatoria come definita da Leibnitz nell'omonimo trattato.

Nel video, un estratto di "Untitled (planet - V070539A)", parte del ciclo "Generative Analog Videos" uno dei primissimi esperimenti di video arte generativa di Galanter.

  • shares
  • Mail