Chi è Wilfried Agricola de Cologne?

Nato nel 1950 nella Foresta Nera (Germania del Sud)
morto nel 31.12.1998 come AGRICOLA a causa di un attacco terroristico
resuscitato nel 01.01.2000 come Agricola de Cologne
vive e lavora come artista free lance dal 1984 a Cologne (Colonia - Germania)

Media artista multidisciplinare, fondatore e direttore del [NewMediaArtProjectNetwork], nessuno sa in realtà come si chiami e pochissimo si conosce del suo passato, ma il suo lavoro come artista e curatore è letteralmente impressionante: 100 mostre personali in cooperazione con circa 70 musei europei; dal 2000 ad oggi 250 partecipazioni a festival e mostre con le sue opere digitali e altrettante collaborazioni in veste di curatore e co-organizzatore di eventi (qui il dettaglio di questa frenetica attività, impossibile da riassumere).

Wilfried Agricola de Cologne non è legato ad un'istituzione, ad un museo o a un università: lavora da solo. O meglio: lavora in rete ed è così che dal 2000 ad oggi ha portato avanti le sue attività, creando un network di oltre un migliaio di artisti dei nuovi media sparsi in tutto il mondo che, attraverso un processo collaborativo, vengono coinvolti nell'ideazione e nella realizzazione di progetti, eventi, mostre promossi e curati da questo singolare personaggio attraverso attraverso il suo sito. Un esempio interessantissimo di artista virtuale, che usa la rete non solo come piattaforma artistica e di espressione, ma come strumento di connessione globale: quello che definirei un "artista di processo".

Rispetto alla sua morte e resurrezione la mia ipotesi è la seguente: Agricola, come lui stesso spiega nella sua biografia, fa riferimento ad uno pseudonimo assai frequente presso filosofi, pittori, poeti di epoca rinascimentale; Cologne (Colonia), costruita dai Romani circa 2000 anni fa, è il simbolo di questo passato e di questa tradizione culturale, ma anche è anche la città che in Europa raccoglie il maggior numero di compagnie televisive e diverse industrie cinematografiche. Agricola ha frequentato l'accademia, studiato storia dell'arte, giornalismo, pittura e muore nel 1998 per rinascere nel 2000 come "de Cologne": due anni di stasi apparente dove questo artista sembra piuttosto aver elaborato il suo passaggio (simbolicamente il 2000 è un nuovo millennio) dalla galassia Guttemberg alla galassia Internet. Un inciso: quando mi sono trovata a scegliere le categorie per questo post, oltre ad artista, net art e arte digitale, come vedete ho deciso di utilizzare anche la anche la categoria "movimenti": per me Agricola de Cologne da solo "è" già un movimento.

(nel video: [dis]stortion_projected - performato, prodotto, editato da Agricola de Cologne, che dei suoi video crea anche le colonne sonore...)

  • shares
  • Mail