C'è odore di record all'asta per un ritratto del Bronzino

È un momento d'oro per il Bronzino sui mercati internazionali dell'arte. Tra un mese circa, il 30 gennaio 2013, il suo Ritratto di un giovane uomo con libro andrà all'asta da Christie's a New York.
Pur restando anonimo il soggetto rappresentato – si trattava in genere di persone ricche che facendosi ritrarre acquistavano prestigio e potenza, il valore dell'opera di Agnolo Bronzino rimane altissimo, stimato dai 12 ai 18 milioni di dollari.
D'altronde la popolarità internazionale del ritrattista vissuto nella Firenze del sedicesimo secolo venne sancita Bernard Berenson, storico dell'arte che oltre cento anni fa era riuscito a convincere collezionisti del calibro di Louisine Havemeyer e Henry Clay Frick ad acquistare le sue opere a fianco di quelle di Gainsborough, Reynolds e Van Dyck.

L'asta, in cui saranno presenti altri maestri del periodo 1300-1600, si terrà il 30 gennaio presso il Centro Rockefeller, per celebrare il Rinascimento, "età d'oro che ha prodotto alcune delle novità più straordinarie nella poesia, la musica, la letteratura, la pittura, la scultura e architettura."
Quello di Bronzino sarà dunque i 'top lot', perché il il pezzo è uno dei più antichi ritratti conosciuti dell'artista fiorentino. Ma chi era l'uomo con la barba rossiccia vestito di nero, seduto ad un tavolo coperto di verde? Con molta probabilità si trattava di un amico intimo dell'artista, di età compresa fra i 25 ed i 30 anni.

  • shares
  • Mail