La Paris en liberté di Robert Doisneau allo Spazio Oberdan di Milano

Dal 20 febbraio al 1 maggio 2013 lo Spazio Oberdan di Milano viene pacificamente invaso dalle fotografie di Robert Doisneau. Paris en liberté presenta più di 200 stampe fotografiche originali che ci portano alla scoperta della Ville Lumière lungo un vasto arco di tempo, dal 1934 al 1991.
La mostra di Milano segue quella Palazzo delle Esposizioni di Roma, che ha riscosso un enorme successo, registrando una media di oltre 1.000 visitatori al giorno.
La mostra, nata dalla collaborazione fra Provincia di Milano, Atelier Doisneau, Fondazione Fratelli Alinari per la Storia della Fotografia e Civita, ripercorre per sezioni tematiche l'attività del fotografo divenuto famoso negli anni settanta.
Esponente di punta della fotografia umanista francese, Doisneau ci conduce a spasso per le strade di Parigi, con i sorrisi di donne, uomini, bambini ed animali.

La Paris en liberté - Robert Doisneau - Spazio Oberdan

Robert Doisneau, Autoportrait au Rolleiflex, 1947_copyright © atelier Robert Doisneau
Robert Doisneau, La ballata di Pierrette d\'Orient, 1953_copyright © atelier Robert Doisneau
Robert Doisneau, Pont d\'Iéna, 1945_copyright © atelier Robert Doisneau
Robert Doisneau, Selezione per il Concert Mayal, 1952_copyright © atelier Robert Doisneau

Un mondo quasi incantato ma vero e ancor più reale nella poesia che sprigiona, che si snoda lungo la Senna, per le strade del centro e della periferia, nei bistrot, negli atelier di moda e nelle gallerie d’arte. Innamorati e clochard, prostitute e mercanti, ma anche artisti, musicisti ed attori.
In mostra a Porta Venezia vi sarà anche il Bacio dell’Hotel de Ville, lo scatto realizzato da Doisneau nel 1950, dove compare una coppia di ragazzi che si bacia davanti al municipio di Parigi, scatto realizzato per la rivista Life.

  • shares
  • Mail