Affordable Art Fair a Milano, la fiera dell'arte democratica edizione 2013


Dopo il week-end londinese, ecco un altro appuntamento chiave per i giovani collezionisti con tanto fiuto e budget non illimitati. E il tutto si sposta in Italia, e precisamente presso la consueta location del Superstudio Più di Via Tortona a Milano, nel quale tra pochi giorni partirà l'Affordable Art Fair, terza edizione della "principale fiera internazionale per l'arte contemporanea al di sotto dei 5.000 euro", che riunisce sotto lo stesso tetto, 75 gallerie internazionali con opere d’arte a partire dai 100 euro.
Per i fortunati che saranno riusciti a procurarsi un invito, l'opening si terrà domani sera, mercoledì 6 marzo 2013, a partire dalle 18.00, mentre per tutti gli altri restano i tre giorni successivi, 7-10 marzo, lungo i quali si svilupperà l'evento che, solo nel 2012, ha accolto 200,000 visitatori.

Quanto mai attuale, il tema dell’affordabilty e della democratizzazione dell’arte è quello che contraddistingue la fiera: accessibilità nei contenuti, con prezzi sempre esposti e tante occasioni di approfondimento, ma anche accessibilità nei costi, con i prezzi delle opere sempre sotto i 5000 euro e una vasta scelta di opere sotto i 500 euro, raggruppate nella sezione speciale Wall Under 500.Quest’anno Affordable Art Fair si presenta con la campagna “Get Art Not..” che evidenzia ironicamente come acquistare arte sia un’alternativa utile, terapeutica e possibile come tante altre spese che si affrontano quotidianamente.

A pochi mesi dalla chiusura dell'eccezionale 2012, un anno fondamentale che ha visto la crescita esponenziale del network, con il lancio di nuove fiere in 5 città, inclusa Roma, la seconda città italiana dopo il capoluogo lombardo, l'iniziativa può ormai contare su ben 16 punti di successo, sparsi su tre continenti e promette di espandersi ancora...

Nell'immagine copia schermo dell'homepage del sito dedicato.

Via | affordableartfair.com

  • shares
  • Mail