Viva l'Italia. Arte italiana tra 1948 e 2008 a Perugia

Tutto il resto e` noia - 2000 - Andrea Salvino - Courtesy Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano

E' la città come palcoscenico e teatro di eventi, il tema della mostra "Viva l’Italia. L'arte italiana racconta le città tra nascita, sviluppo, crisi. 1948-2008", dal 25 ottobre all'11 gennaio 2009 a Palazzo della Penna, Perugia.

Un luogo privilegiato e incubatore di avvenimenti ed esperienze, che era stato già affrontato alla Biennale del 1948. De Chirico, Sironi, Guttuso, Vedova e Afro sono stati tra i primi artisti del dopoguerra a indagarla nella pittura. Negli anni Sessanta l'hanno raccontata Giosetta Fioroni, Mimmo Rotella, Mario Schifano. Negli anni Ottanta Arduino Cantafora, in quelli Novanta Bruno Zanichelli e Pierluigi Pusole fino ad arrivare al 2000 con Salvino, Grazia Toderi, Botto & Bruno. In sostanza gli ultimi cinquant'anni d'arte italiana che raccontano la città attraverso più di quaranta lavori.

Inoltre l'opera luminosa inedita "Il volto degli altri" di Marco Lodola verrà installata sulla facciata del Palazzo sede della mostra, curata da Luca Beatrice.

Viva l'Italia. L'arte italiana racconta le città tra nascita, sviluppo, crisi. 1948-2008 - Palazzo della Penna - Perugia
Intifada - Bruno Zanichelli
La citta` banale - 1980 - Arduino Cantafora
Piazza d'Italia - Giorgio de Chirico

Mirabilia Urbis - 2000 - Grazia Toderi - courtesi Galleria Gio` Marconi, Milano
Caffè alle zattere - Emilio Vedova
Glamour cinema - Giosetta Fioroni
Folla allo stadio - Renato Guttuso - Cat Gen n 65-146 IV vol, 1965
Compagni compagni - 1968 - Mario Schifano

  • shares
  • Mail