Saper vedere i movimenti artistici, di Giorgina Bertolino

Bertolino, Saper vedere i movimenti artistici

E' uscito, nella collana "Saper vedere" della Mondadori Electa, un bel libro di Giorgina Bertolino, dal titolo Saper vedere i movimenti artistici. Gruppi e tendenze dall'impressionismo a oggi (384 pagine, illustrato, 20 euro).

Il titolo è già sufficientemente esplicativo: si riscostruisce la più recente storia dell'arte, dall'ottecento fino ai giorni nostri, adottando quale punto di vista privilegiato i movimenti, le correnti, i gruppi di artisti che hanno condiviso uno stesso indirizzo estetico e/o una tecnica comune (si pensi, ad esempio, ai macchiaioli o agli stessi impressionisti).

I membri del movimento spesso elaborano un manifesto teorico che ne fissa le convinzioni e gli intenti fondamentali, si riuniscono in un determinato luogo (che a volte diventa leggendario) o fondano una rivista. In qualche caso è la stessa critica che identifica il movimento ed è questo un fenomeno particolarmente interessante. Le influenze degli osservatori e dei teorici, di coloro che "vedono" appunto il movimento (a volte prima degli stessi artisti che ne fanno parte) sono state molto più importanti di quanto si sia spesso evidenziato, anche se oggi forse un maggiore condizionamento - ma è questa un'ipotesi da verificare - viene esercitato, anche in tale ambito, dai media e dalla pubblicità.

  • shares
  • Mail