Le illustrazioni tridimensionali di Shintaro Ohata e una ragazzina "ribelle e malinconica" fuori dalla tela

Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese

Cosa succederebbe se il mondo inanimato delle illustrazioni prendesse vita e si ritrovasse insieme a noi a guardare la tela da cui proviene? L'artista giapponese, ci fa compiere un salto di fantasia mescolando la passione per la pittura a quella della scultura e riuscendo così ad animare i personaggi delle sue opere. Shintaro Ohata nato nel '75 a Hyroshima vincitore del premio Celeste nel 2009, espone soprattutto in Giappone dove è inserito nella collezione Yukary Art di Tokyo e dove partecipa a numerose fiere.
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese
Shintaro Ohata illustrazioni tridimensionali arte giapponese

Una tela e la padronanza di tecniche tradizionali sono usate da Shintaro per catturare scorci di paesaggi urbani, strade iper-trafficate, panorami mozzafiato sulla città al tramonto, viali alberati, giardini, luna park, elementi di una città dinamica dai ritmi a volte frenetici, altre volte rilassati. Particolare è l'uso della luce che cattura con una pennellata veloce, da impressionista, percependone la capacità di trasfigurare le cose. Molti pensano che l'artista inserisca luci vere per dare luminosità al quadro.

E poi lei, una ragazzina impertinente a cui sembra stare stretto il mondo bidimensionale e in movimento della sua città e cerca situazioni "al limite" per poter vivere, uscendo fuori dal proprio posto. L'artista usa il polistirolo per scolpire questo malinconico personaggio regalandole il dono della leggerezza e della libertà. L'apparente normalità degli attimi cittadini stride con l'espressione riflessiva della ragazza, splendidamente fuori posto, equilibrista ribelle.

Foto| Illustration Age

  • shares
  • Mail