Appunti dall'Iran, uno sguardo dal fronte dei diritti umani

A volte ci si scorda dell'Iran, delle difficili condizioni di vita di un popolo la cui cultura è antichissima ed importante anche per l'occidente. Ce ne ricorda però una campagna che mette insieme arte e diritti umani, partita su Kickstarter lo scorso autunno. Grazie alla campagna di crowfunding attivata sono stati raccolti 20.000 dollari, necessari per produrre Sketches of Iran: A Glimpse from the Front Lines of Human Rights (Schizzi dall'Iran: uno sguardo dal fronte dei diritti umani).
Si tratta di un libro che raccoglie disegni, appunti, tavole per cartoni animati. Protagonisti sono artisti e giornalisti, attivisti per la libertà d'informazione che sentono l'urgenza di far arrivare la loro voce fino da noi, di raccontare dolore e sofferenza.

A fianco di vignette di satira politica si trovano così ritratti di illustri persone (fra di loro Abdol-Karim Lahidji, Mehrangiz Kar, Mohsen Namjoo, Susan Taslimi, Hamid Dabashi, e Abbas Milani), in un collage che offre uno sguardo lucido e veritiero sull'Iran contemporaneo.
L'idea del libro illustrato infatti ben si adatta alla volontà di raccontare 40 vite diverse, che si intersecano in un punto preciso, quello di chi rinuncia ai propri vantaggi, magari anche alla propria libertà personale, per resistere e difendere la collettività.
Il libro è disponibile su Amazon.

  • shares
  • Mail