Van Gogh Alive raggiunge Tel Aviv in versione digitale


Trenta giorni di Van Gogh in quel di Tel Aviv per una mostra fuori dagli schemi, ma non dagli schermi ci verrebbe da dire osservando le immagini del video. Si tratta infatti di un'esposizione installata presso l'Israel Trade Fairs Center in Israele dove sarà aperta fino al 3 marzo, e appositamente studiata per dar vita ad un'eccezionale esperienza sensoriale chiamata Van Gogh Alive. Un concentrato di migliaia di opere del pittore olandese proiettate su maxi-schermi HD e sulle pareti delle sale, in un caleidoscopio che ci ricorda quello organizzato in Provenza la scorsa primavera.
Una mostra itinerante che ha già fatto il giro del mondo, dall'Australia, dove è stata presentata in anteprima alla Turchia, passando per Singapore e per gli USA, fino ad arrivare in Israele, forte di un successo di circa 300.000 visitatori globali. Una visione a 360° di alcuni tra i più celebri quadri di Van Gogh, disponibili in alta definizione su ben quaranta superfici sincronizzate con la musica di sottofondo per uno show pronto a rendere l'arte ancora più spettacolare, come spiega la produttrice Maya Aviv:

Il concetto dell'esposizione è proporre un nuovo sguardo sulle opere di Van Gogh, una nuova esperienza...qualcosa di straordinario che doni una rinnovata prospettiva in merito all'arte e alle emozioni dell'artista e comprendere più a fondo la maniera in cui creava e viveva.

Via | fr.euronews.com

  • shares
  • Mail