I codici di Leonardo on-line: quando i topi di biblioteca diventano mouse

Leonardo da VinciOggi viene lanciato dalla Biblioteca Leonardiana del comune di Vinci, il progetto E-Leo.
Trattasi di divulgazione telematica di oltre 6000 fogli manoscritti del sommo vinciano: una vera manna per studiosi e curiosi a cui mancherà solo l’emozione tattile di sfiorare, con indegni polpastrelli, le preziose pagine ingiallite.

Basta iscriversi (gratis) alla biblioteca, fornendo nome, cognome, e-mail, indirizzo e documento di identità, e come novelli Dan Brown, si potrà scorrazzare liberamente tra i codici on-line (Madrid I, Madrid II, Atlantico) alla ricerca di qualche inedito mistero. Possibilmente materia per un bestseller milionario.

Per i meno esperti tornerà utile la trascrizione a fronte della leonardiana grafia.
A breve disponibile sul sito, anche l’interessantissimo trattato di architettura di Francesco di Giorgio Martini, con i commenti autografi proprio di Leonardo da Vinci.

Imperdibile.

  • shares
  • Mail