Il simbolismo ecologista di Franco Ariaudo

Landscape

Proseguo nella mia conoscenza dei componenti del gruppo "Arte astratta contemporanea e informale" di Facebook e mi imbatto nelle interessanti opere di Franco Ariaudo.

Nato a Cuneo, Ariaudo vive e lavora a Torino, è tra i fondatori del gruppo di ricerca "Collettivo Ubique" e ha già all'attivo diverse mostre personali e collettive. Le sue produzioni artistiche più recenti, delle quali riporto alcune foto tratte dal suo sito, sono realizzazioni in mixed media, prevalentemente incentrate sul tema del rapporto tra l'uomo e l'ambiente. Si tratta di opere di non agevole fruibilità, ma in grado di colpire in modo efficace l'immaginazione dell'osservatore.

Come mi ha spiegato l'Autore, l'intento non è quello di promuovere una campagna di denuncia politica, ma di sollecitare, attraverso la rappresentazione artistica di dati fattuali, la sensibilità delle persone. Emblematica è l'installazione intitolata Pulse: un rudimentale light box che proietta un'immagine della Terra, stampata su carta da lucido, retroilluminata da un potente flash di colore blu a lenta intermittenza. La realizzazione simula il battito cardiaco del Pianeta, gravemente malato, e lascia impressa negli occhi degli osservatori una realtà con la quale tutti abbiamo il dovere morale di fare i conti.

Opere di Franco Ariaudo

Landscape
Landscape
10/10

Altrettanto ingegnosa ed efficace è l'opera intitolata Landscape: sedici caraffe graduate che contengono, in percentuale, gli elementi presenti sulla Terra. Anche in questo caso, la comparazione tra le percentuali - ricavate da un'attenta ricerca e riprodotte fedelmente - è impressionante. In 10/10, invece, una porzione del globo terrestre viene ricostruita sovrapponendo materia viva a immagini satellitari.

10/10
10/10
10/10
Addio, Cara
Addio, Cara
Addio, Cara
Addio, Cara
Addio, Cara
Pulse
Pulse
Pulse

  • shares
  • Mail