Le 'Paginae Naturalis' di Hitnes al Museo di Zoologia di Roma

\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)

Mi hanno sempre affascinato gli artisti che rappresentano gli animali con 'rigore scientifico', impegnati a creare strumenti a supporto dell'attività tassonomica dei musei di scienza naturale. Così qualche settimana fa vi avevo parlato di James Prosek, che, con un po' di azzardo, avevo definito l'erede di Audubon.
Oggi però rimaniamo in Italia, al Museo di Zoologia di Roma da alcuni giorni è aperta Paginae NaturalisRitratti reali di Animali fantastici, una mostra di Hitnes. L'artista romano opera sin dalla seconda metà degli anni novanta nel mondo del writing ed è conosciuto per i suoi murales in giro per il mondo (ma anche come illustratore). L'approccio di Hitnes alla materia non ha pretese scientifiche, lui semplicemente percorre e rivisita la collezione degli animali conservati al Museo di Zoologia di Roma traendo ispirazione per i suoi lavori. Quindi aggiunge o toglie particolari, arricchisce le trame dei colori, magari non rispetta le proporzioni. I suoi sono animali fantastici ispirati ad animali reali ed in questo risiede la loro forza espressiva.

\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)

\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)

In mostra fino al 7 aprile ci sono 135 opere, il lavoro è arricchito dal supporto su cui è realizzato, tutto materiale riciclato, pagine di libri in cinese e in cirillico, moduli, spartiti musicali, vecchie stampe, rilievi catastali, piante e cartine geografiche. Supporti dotati di una loro storia, usati singolarmente ma anche affiancati per comporre superfici più vaste. Un ideale particolare di 'foglio bianco', che contiene già informazioni e relazioni, come accade a volte per un muro.
Per quanto le rappresentazioni non siano esattamente fedeli, un po' fedeli a loro modo lo sono, come dice nella presentazione Stefano Questioli:

“Segue il museo, passo dopo passo, sala dopo sala, nella ricerca di ordine e di verità. Non vuole confonderci, ma aiutarci a capire, magari stupirci e amare la complessità della vita”.

\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)
\\\'Paginae Naturalis\\\' - Hitnes - Museo di Zoologia di Roma (fino al 7 aprile)

  • shares
  • Mail