La retrospettiva di Kandinskij a Monaco

La grande retrospettiva a Monaco

Fino al 22 febbraio 2009 la Städtische Galerie im Lenbachhaus di Monaco di Baviera ospita un’imperdibile retrospettiva dedicata a Vasilij Kandinskij. Se nella vostra ultima visita all’Oktoberfest ve la siete persa, ripensateci: Kandinskij è uno degli artisti più suggestivi e importanti dell’epoca moderna.

Non solo ha ispirato movimenti contemporanei come l’Espressionismo Astratto, ma la sua produzione è complessa e leggibile nell’ottica di un percorso affascinantissimo. La mostra, in collaborazione con il Centre Georges Pompidou di Parigi e il Guggenheim Museum di New York (i tre musei possiedono le maggiori collezioni dell’artista russo) ne esplora la produzione a partire dai primi dipinti figurativi, a quelli appartenenti al Blaue Reiter, alle opere del periodo della Rivoluzione Russa e della collaborazione con il Bauhaus, fino all’ultima fase geometrica.

Kandinskij è un artista per tutti: raffinato ma allo stesso tempo “piacione”, grazie alla sua fortissima attività di teorico fu in grado di spiegare in modo analitico ogni aspetto della sua arte, senza mai spogliarla del potere spirituale e mistico che riusciva a emettere attraverso forme e colori.

Grandioso, trascendente, emozionante: da vedere.

La grande retrospettiva a Monaco
La grande retrospettiva a Monaco
La grande retrospettiva a Monaco
La grande retrospettiva a Monaco
La grande retrospettiva a Monaco
La grande retrospettiva a Monaco
La grande retrospettiva a Monaco

  • shares
  • Mail