L'Artista dell'anno. Koons vs Banksy

Koons vs Banksy

Mentre Damien Hirst e Maurizio Cattelan competono in un match dall'esito più che mai incerto, ecco un secondo confronto tra due colossi dell'arte contemporanea: Jeff Koons e Banksy.

Il primo, dopo essere stato denunciato, nel marzo di quest'anno, dalla ex moglie Ilona Staller per il mancato pagamento degli alimenti del figlio Ludwig, a luglio ha battuto un nuovo record: la sua opera "Balloon Flower (Magenta)" è stata venduta, da Christie’s, per più di 25 milioni di dollari. Sempre in estate hanno fatto il giro del mondo le foto di "Guilty", lo yacht di lusso dell’industriale e collezionista d'arte Dakis Joannou, la cui decorazione è stata curata proprio da Koons. Infine, a settembre ha suscitato grande interesse la discussa esposizione delle sue opere a Versailles.

Di Banksy, invece, oltre al record battutto a febbraio, per un'opera di street art, "Keep It Spotless" (firmata anche da Hirst), venduta da Sotheby's per 1.870.000 dollari, non può non ricordarsi il discusso scoop del giornale The Mail On Sunday, che a luglio di quest'anno avrebbe scoperto e svelato la vera identità dell'Artista. Da segnalare, inoltre, la mostra delle sue opere organizzata dalla Andipa Gallery e tenutasi a Londra tra febbraio e marzo, la più grande esposizione commerciale mai organizzata finora e la richiesta rivolta a Banksy da George Michael di dipingergli le mura di casa per 2 milioni di sterline. Sempre nel marzo di quest'anno è stata diffusa la notizia che l'Artista avrebbe registrato il proprio nome. Ad ottobre, infine, una sua curiosa mostra newyorkese di animatronics.

  • shares
  • Mail