L'espressionismo astratto e pop di Enrico Lorenzo De Vito

E.L. De Vito, Sniper Alley. Street of Sarajevo, 2008 (olio su tela)

Unire gli opposti. Coniugare la lezione dell'espressionismo astratto (e la sua carica polemica e anarchica) con l'estetica pop: questa sembra essere l'interessante intuizione creativa che ispira le produzioni di Enrico Lorenzo De Vito. I punti di riferimento immediatamente percepibili nelle sue opere sono Jackson Pollock, Lee Krasner e Fuller Potter (ma De Vito ama ricordare anche l'influenza esercitata sulla sua formazione dall'espressionista "puro" Max Beckmann).

Negli ultimi olii dell'Artista, gli scomposti scenari ritratti sono per lo più luoghi di guerra e di violenza (Beslan, Sniper Alley, ecc.). Le rovine, il sangue e la disperazione dei protagonisti vengono rappresentati in esplosioni di colori che ne mettono a nudo l'insostenibile orrore. Ma, nel contempo, il tratto e le forme richiamano in qualche modo i paradigmi culturali e artistici della pop-art (si intuisce, tra l'altro, una pregressa esplorazione, da parte dell'Autore, del mondo dei fumetti).

La commistione è volutamente provocatoria. Pare voler condannare, innanzitutto, con modalità espressive per nulla banali, l'apatia della società contemporanea dinanzi ad orrori che in altra epoca hanno pure sollecitato lo sviluppo di movimenti e correnti di grande importanza. In tal senso, l'estetica pop assurge a simbolo della riproduzione seriale di immagini propria del capitalismo consumistico, che tende a massificare gli individui sopprimendone lo spirito critico. Ma il pop-espressionismo astratto di De Vito è anche un'originale rilettura della storia artistica del XX secolo e segna l'avvio di una ricerca creativa della quale sarà interessante seguire gli sviluppi e analizzare gli esiti futuri.

Opere di Enrico Lorenzo De Vito

E.L. De Vito, Sniper Alley. Street of Sarajevo, 2008 (olio su tela)
E.L. De Vito, Beslan. Memory of a tragedy, 2008 (olio su tela)
E.L. De Vito, Blood Rain Kerala, 2008 (olio su tela)

De Vito vive e lavora a Pescara. Le foto delle opere riportate in galleria sono tratte dal suo sito personale.

E.L. De Vito, Isomorphic Involution, 2008 (olio su tela)
E.L. De Vito, Red Entropy, 2008 (olio su tela)
E.L. De Vito, Sorrow Street, 2008 (olio su tela)

  • shares
  • Mail