Scultura oggi: Alina and Jeff Bliumis

Benjamin (Language Barrier) - 2008 - Alina and Jeff Bliumis

Tra gli artisti più recenti che si stanno occupando di scultura figurano Alina and Jeff Bliumis, originari dell'Unione Sovietica ma trapiantati negli Stati Uniti da molti anni.

Come team artistico nascono nel 2001, anno in cui si sono incontrati e hanno incominciato a collaborare realizzando sculture e installazioni che gli sono valse la stima di gallerie e critica.

Quello che compare nella galleria di immagini è "Benjamin", installazione che fa parte di un lavoro più ampio che si intitola "Language Barrier". Opera del 2008, è interessante sia dal punto di vista visivo che di contenuto.

La scultura si compone di due gambe e 132 forme di libri disegnate a mano, con temi che vanno dal cibo alla filosofia alla cultura popolare. Le gambe sono ricalcate su quelle del figlio di Jeff, Benjamin, i jeans sono invece dell'artista stesso.

Benjamin (Language Barrier) - 2008 - Alina and Jeff Bliumis
Benjamin (Language Barrier) - 2008 - Alina and Jeff Bliumis
Benjamin (Language Barrier) - 2008 - Alina and Jeff Bliumis
Benjamin (Language Barrier) - 2008 - Alina and Jeff Bliumis

Come altri lavori precedenti, anche questo riflette le esperienze personali del duo artistico e si sofferma sul tema dell'immigrazione, dell'estraneità, dell'essere stranieri e delle difficoltà linguistiche (che possono generare situazioni divertenti ma anche diventare delle barriere pesanti da superare, capaci di opprimere come una montagna di libri sotto cui si è sepolti).

Benjamin (Language Barrier) - 2008 - Alina and Jeff Bliumis

  • shares
  • Mail