Asta Sotheby's: Fontana star della serata londinese

Concetto spaziale - 1961 - Lucio Fontana

Nonostante la crisi, o forse grazie all'instabilità del mercato azionario, l'arte contemporanea risponde bene e si riconferma uno degli investimenti preferiti dai ricchi.

Ne è la prova l'asta londinese di Sotheby's del 5 febbraio, che ha visto star della serata il dipinto "Concetto spaziale", opera del 1961 di Lucio Fontana. Stimata tra i 5 e i 7 milioni, è stata venduta per 4.409.250 sterline. Un valore inferiore che regge comunque il mercato e stabilisce un nuovo record d'asta per un dipinto della serie delle Venezie, e rappresenta la quarta cifra più alta pagata ad un'asta per un dipinto di Fontana (il record spetta a "Concetto spaziale - La fine di Dio", opera venduta nel febbraio 2008). Il dipinto non era mai comparso in un'asta prima d'ora ed è rimasto nascosto al pubblico per più di 50 anni. La sfida ha visto coinvolti tre compratori, e alla fine la vendita è andata ad un estimatore europeo.

Sorte fortunata anche per "Stacked", opera di Jeff Koons del 1988 venduta per quasi 2 milioni e trecento mila sterline (stima d'asta 2.2/3.2) e per "Troisdorf", dipinto del 1985 di Gerhard Richter. Quest'ultima opera ha addirittura superato le stime, 1.5/2.0, essendo stata venduta per £2.113.250. Bene come sempre Warhol, con un auto-ritratto in tre parti del 1986 e anche lo scultore di origini indiane Anish Kapoor.

Con soli due lotti invenduti su 27, quest'asta rappresenta uno dei migliori risultati mai raggiunti nel periodo di febbraio per l'arte contemporanea, con un totale di vendita di £17.879.250.

  • shares
  • Mail