South East Blooming: il rinascimento del Sud-est asiatico a Milano

South East Blooming

Ogni volta che visito la sede della galleria milanese Primo Marella di via Viale Stelvio 66, mi sembra per un momento di trovarmi a New York. Sarà la bellezza dello spazio e il fasto delle inaugurazioni, ma anche le scelte del gallerista, che continua nella sua indagine sull’arte asiatica a dispetto dei molti che in Italia considerano il fenomeno puramente commerciale e modaiolo.

Marella è stato il primo a occuparsi di arte cinese (ha una galleria anche a Beijing) e successivamente ha dedicato ampio spazio al boom degli artisti indiani. Fino all’11 marzo il gallerista milanese rilancia il tema asiatico con una nuova sfaccettatura: South East Blooming è il titolo della mostra che presenta per la prima volta in Italia un gruppo di artisti provenienti da Filippine, Indonesia e Malesia.

Tra artisti già noti e talenti emergenti, questa “Post Tsunami Art” intende ribadire l’originalità e la qualità dell’arte contemporanea prodotta in quello che definire un continente è quantomeno riduttivo. Io ho particolarmente apprezzato le opere di due artisti indonesiani: le sculture narrative su foglio di alluminio di Entang Wiharso, e le tele “effetto stropicciato” dell’indonesiano Wayan Suja.

South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella
South East Blooming da Primo Marella

  • shares
  • Mail