Rembrandt: dal Petit Palais alla Fondazione Magnani Rocca

Dal Petit Palais di Parigi arrivano il 15 marzo alla Fondazione Magnani Rocca di Parma cinquantacinque incisioni all’acquaforte di Rembrandt, un prestito importante, sia per numero che per qualità, senza precedenti per il museo parigino.

Le opere incluse nella mostra "Il Petit Palais di Parigi alla Fondazione Magnani Rocca. Incontro con Rembrandt" si vanno ad aggiungere al "Faust" già nella collezione della Fondazione, e documentano in modo completo la produzione dell’artista.

L'importanza dell'arte incisoria di Rembrandt è riconosciuta nella storia dell'arte e non ha paragoni, per quella capacità di unire tecnica, inventiva e ricerca espressiva presente sia nei ritratti che nei paesaggi.

Fino al 28 giugno si avrà la possibilità di osservare i capolavori del maestro dell'incisione insieme ad altri lavori di Schongauer, Dürer, Piranesi, Goya, fino a Morandi. Un viaggio nella storia dell'incisione dal XV al XX secolo, attraverso i momenti culminanti e con gli autori più rappresentativi, dove sarà possibile confrontare le tirature delle diverse epoche, la filigrana e i dettagli tonali.

Il Petit Palais di Parigi alla Fondazione Magnani Rocca. Incontro con Rembrandt - Fondazione Magnani Rocca - Parma
Autoritratto - 1639 - Rembrandt
Faust - 1652 - Rembrandt
I tre alberti - 1643 - Rembrandt

Il bagno di Diana - 1631 - Rembrandt

  • shares
  • Mail