Le fotografie visionarie di Guy Bourdin alla galleria Sozzani

A message for You e Unseen - Guy Bourdin - Galleria Carla Sozzani - Milano

Ero convinta di aver parlato di Guy Bourdin e invece mi accorgo che non gli ho mai dedicato un post. E' quindi con piacere che segnalo la doppia esposizione che la galleria Franca Sozzani di Milano gli dedica fino al 5 aprile.

"A message for You" è la prima delle due mostre e raggruppa la produzione della fine degli anni Settanta, quando ormai raggiunta la piena maturità artistica, Bourdin racconta i cambiamenti sociali di quegli anni turbolenti e rivoluzionari. Temi come la libertà sessuale, le frivolezze del capitalismo, gli eccessi del consumismo e la presenza crescente dei media, che trovano spazio sulle riviste di moda del periodo. "Unseen" è invece la seconda, e presenta una selezione dei lavori provenienti dall’archivio privato dell'artista.

A quasi 18 anni di distanza dalla sua morte, le immagini non solo non hanno perso la forza provocatoria che le aveva contraddistinte agli esordi, ma hanno conservato un taglio visionario che continua ad essere fonte di ispirazione per molti.

Vissuto in un periodo pieno di taboo e censura (quello della Francia reazionaria del secondo dopoguerra), Bourdin per natura ma anche per reazione, si avvicinò al Surrealismo, spinto dalla libertà di espressione tipica del movimento. Ispirato da Man Ray, dal fotografo Edward Weston e dai pittori René Magritte e Balthus, Bourdin esplorò il concetto di desiderio, di sessualità, di bellezza, di vita e di morte, trovando una chiave personale, visionaria e mai convenzionale. Un approccio fatto di immagini ambigue e surreali, di tagli e sovrapposizioni, di colori decisi, che rivoluzionò il concetto di fotografia, soprattutto quella commerciale (moda e pubblicità).

Lo stile di Bourdin è unico e riconducibile agli anni Settanta, ma trovo che quella sottile vena macabra sia rintracciabile in molte fotografie del ciclo moda e morte che si vedono oggi, anche se con abiti e toni diversi.

  • shares
  • Mail