Julian Schnabel in mostra al CIAC di Foligno

Il 20 aprile 2013 verrà inaugurata al Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno (PG) una importante mostra personale di Julian Schnabel con 14 grandi capolavori dell’artista in gran parte mai esposti in Italia.

Inaugura sabato 20 aprile la mostra Julian Schnabel, curata da Italo Tomassoni. L'esposizione ripercorre attraverso 14 opere chiave una rilettura del percorso artistico del famoso artista americano. Questo artista di origine americana è uno tra più noti sulla scena internazionale contemporanea sia per la produzione pittorica che per quella cinematografica. Julian vive attualmente a New York, città da cui prende ispirazione, ma allo stesso tempo è stato definito dagli addetti ai lavori un esponente di spicco di quel neoespressionismo che attinge a piene mani dalle influenze europee e in particolare della Transavanguardia italiana.

Da questo punto di partenza è iniziata l'indagine artistica di Schnabel, che dalla prima mostra del 1976 al Contemporary Arts Museum di Houston ha esposto in molti rinomati poli museali e gallerie. Il suo lavoro è stato definito dai critici come il ritorno alla pittura, mentre nel 1980 esibisce i suoi key-pieces durante l'importante kermesse nostrana della Biennale di Venezia, dove incontra per la prima volta Francesco Clemente.

Julian Schnabel al CIAC di Foligno
Julian Schnabel al CIAC di Foligno

Nelle sue opere di pittura selvaggia Julian inserisce oggetti trovati, già usati e consumati dagli agenti atmosferici e dalle intemperie, che vanno a diventare parte fondamentale dei suoi lavori artistici. L'artista lavora su tela cerata, fondi di teatro giapponese, rivestimenti di pavimenti di ring da pugilato, tutti materiali e supporti inusuali, ma che rivelano un comune denominatore: hanno una storia propria alle spalle.

Le tele diventano così spesso dalle dimensioni pantagrueliche e dallo stile intrigato e intrigante, citiamo per esempio la celebre serie creata nel 1990, di cui le opere sono ora conservate nelle collezioni di tutto il mondo, dal MoMA di New York al Guggenheim di Bilbao, al Museo Pecci di Prato. In Italia è passato ad esporre nel 1996 con una grande retrospettiva alla Galleria d'Arte Moderna di Bologna, e ancora nel 2004 alla Galleria Cardi & Co di Milano e nel 2007 in due grandi mostre personali a Roma e Milano. Dopo una recente esposizione presso la nota Galleria Gagosian di LA arriva ora al CIAC di Foligno.

  • shares
  • Mail