Alla corte di Vanvitelli. I Borboni e le Arti alla Reggia di Caserta

Allegoria del Genio Reale con apoteosi della casa di Borbone - 1738 - Francesco De Mura - Palacio Real de Madrid, Spagna

Nel suggestivo scenario della Reggia di Caserta fino al 6 luglio è allestita la mostra "Alla corte di Vanvitelli", un omaggio all'architetto protagonista delle arti alla Corte dei Borbone dal 1750 al 1773 (anno della sua morte).

Nelle sale sontuose del palazzo, sono stati raccolti 60 dipinti dai soggetti pagani e religiosi per chiese e palazzi nobiliari napoletani, oltre ai diversi trionfi allegorici della dinastia regnante. Anche ritratti di personaggi aristocratici napoletani e della vita di corte, dalle scene bucoliche e di caccia alle visioni del Vesuvio in eruzione. Oltre alla pittura sono state selezionate alcune sculture di Giuseppe Sanmartino e disegni realizzati da Vanvitelli stesso e da altri architetti attivi a corte. Completano il percorso oggetti, statuine e affreschi provenienti dagli scavi vesuviani, documentati, tra l’altro, dalle preziose illustrazioni delle Antichità di Ercolano Esposte, testimonianza non solo della cultura classica del celebre architetto, ma anche dell’importanza rivestita dall’Antico nella formulazione del nuovo gusto imperante nelle corti europee.

Alla corte di Vanvitelli. I Borbone e le Arti alla Reggia di Caserta
Giovane Innamorato - Giuseppe Bonito - Collezione privata, Italia
Ritratto di Luigi Vanvitelli - 1769 - Giacinto Diano - Caserta, Palazzo Reale © Luciano Romano

  • shares
  • Mail