Glenn Brown alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Glenn Brown

Da tempo volevo dedicare un post a Glenn Brown, artista inglese vincitore del Turner Prize nel 2000. Avevo visto una sua mostra un paio di anni fa alla Gagosian Gallery a New York e i suoi dipinti mi erano rimasti molto impressi.

Finalmente anche in Italia arriva una grande retrospettiva del pittore, dal 28 maggio alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino. La mostra, che attualmente è ospitata dalla Tate Liverpool, includerà sessanta dipinti che ripercorrono tutta la carriera dell’artista.

Ai tempi ero rimasta turbata dalle opere di Brown che attraverso colori acidi, deformazioni e stesura pastosa del colore crea immagini davvero inquietanti, personaggi che potrebbero essere protagonisti dei nostri incubi: familiari ma terribilmente spaventosi.

Le suggestioni sono molteplici, dal Rococò a Dalì, dai romanzi di fantascienza alla tradizione paesaggistica inglese. La capacità di manipolazione e fusione di elementi tanto lontani e la tecnica inconfondibile rendono Brown un artista davvero unico sulla scena contemporanea, e la mostra un evento da non perdere.

Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown
Glenn Brown

  • shares
  • Mail