L'architettura americana On the Road di John Margolies

American Roadside Architecture di John Margolies - Museo Hendrik C. Andersen - Roma

Non sapevo che un certo tipo di architettura americana, quella che si è sviluppata lungo le grandi strade che attraversano gli Stati Uniti, fosse in via di estinzione. Denominata "Moms and Pops", per via della conduzione familiare che caratterizzava queste costruzioni in tutto il Paese, costituite da stazioni di servizio (Gas-benzina), aree di ristoro (Food-cibo) e strutture per il pernottamento (Lodging-motel, contrazione delle parole motore e hotel), questo tipo di architettura ebbe un boom a partire dagli anni Cinquanta.

Economica, molto creativa (per non dire bizzarra) e molto kitsch attirava i viaggiatori della metà del XX secolo. All'inizio del XXI infatti, è stata completamente abbandonata o demolita. Quei pochi esempi rimasti però sono stati fotografati da John Margolies che li restituisce a Roma nella mostra "American Roadside Architecture", fino al 3 maggio al Museo Hendrik C. Andersen.

Margolies per 25 anni ha attraversato 100.000 miglia di America e ha documentato i luoghi di questa tradizione commerciale che sta scomparendo. 55 sono gli scatti raccolti nella mostra, selezionati tra i migliaia realizzati dal fotografo.

Tre sono i temi trattati in queste immagini di medio formato: Lodging (sala principale), Food e Gas (sale laterali). Non nascondo che l'esposizione mi è piaciuta molto, perché è un tipo di America immortalata per sempre in un certo tipo di road movie e telefilm anni Cinquanta, Sessanta e Settanta che mi è sempre piaciuta (trovo che rientri nel genere anche il motel di Psycho) e saperla morta un po' mi dispiace. Tramonta con lei l'idea di un certo tipo di viaggio, di cultura, di "America", più pop e pioneristica e meno globalizzata. Non dimentichiamo che i drive-in furono un'altra innovazione della strada.

Certe strutture, da come si vede nelle immagini della mostra, sono davvero incredibili, dalla tenda indiana, al cono gelato, al pollo, al bambino in tuta con hamburger alla mano, al disco volante, tutto formato extra large. Sfido che attiravano l'attenzione degli esploratori stradali, invogliandoli (o magari demotivandoli) a fermarsi.

Oggi i "Moms and Pops" sono stati sostituiti dai sempre più McDonald's e dagli Holiday Inn presenti presso gli svincoli autostradali e le periferie delle città. Non ha senso dire che peccato, perché è il corso della storia, però lo stesso...che peccato.

  • shares
  • Mail