Segni di terracotta: Cordelia von den Steinen a Milano.

Cordelia von den Steinen al Castello Sforzesco.

Apre oggi nel Museo di Arte Antica del Castello Sforzesco una mostra antologica di Cordelia von den Steinen (1941), scultrice di Basilea che vive nel nostro paese fin dalla sua formazione, avvenuta all’Accademia di Brera con Marino Marini e Alik Cavaliere.

La materia della ricerca di Cordelia von den Steinen è una materia antica e originaria non usuale nella contemporaneità, la terracotta. E con la terracotta la scultrice crea il proprio intenso alfabeto, le proprie storie: figure ieratiche isolate o in gruppo, sculture semplici e “calde”che incarnano i suoi temi più cari, la casa, il viaggio, la natura morta e naturalmente la figura umana.
Le sculture sembrano senza tempo, quasi fissate in un passato lontanissimo. E incantano per la loro forza poetica, data anche dall’intensità dell’interpretazione della terracotta che la scultrice è in grado di raggiungere.

La mostra “Il sogno e i segni”, prima importante retrospettiva italiana della von den Steinen, presenta oltre cinquanta opere, da installazioni monumentali a opere di minori dimensioni. Le opere sono esposte insieme alle sculture antiche presenti nelle sale museali del Castello, creando un suggestivo dialogo nei bellissimi spazi del Museo di Arte Antica del Castello Sforzesco, purtroppo poco spesso valorizzati. Fino al 31 maggio.

Cordelia von den Steinen al Castello Sforzesco.
Cordelia von den Steinen al Castello Sforzesco.
Cordelia von den Steinen al Castello Sforzesco.
Cordelia von den Steinen al Castello Sforzesco.
Cordelia von den Steinen al Castello Sforzesco.

  • shares
  • Mail