Ancora un Sérusier al Musée d'Orsay

Un nuovo Sérusier è entrato a far parte della collezione del noto museo parigino.



Dopo "Le Talisman", "L'Averse" e il "Portrait de Paul Ranson en tenue nabique" (singolare apparato decorativo destinato proprio ai membri nabis) il Musée d'Orsay può ormai contare tra le sue imponenti collezioni d'arte anche un'altra opera di Paul Sérusier, emblematica figura chiave del movimento dei Nabis (ala della post-avanguardia impressionista a cavallo tra la fine del XX° e l'inizio del XX° secolo, il cui nome in ebraico indica I profeti).
“Le champ de blé d'or et de sarrasin" questo il nome del quadro acquisito ad inizio mese ad un'asta a Brest dal noto museo parigino, per la cifra di 229,000 euro. A convincere i conservatori, le dimensioni, 1,03 m per 0,47 e la combinazione di tre elementi del periodo che prefigura l'arte moderna”, sottolineati e riassunti da Philippe Lannon:


  • la parte inferiore in stile giapponesizzante,

  • la parte impressionista rappresentata dal campo di grano,

  • la parte sintesista in alto che coincide con il cielo e i pini.


Un interesse confermato da Yves Badetz, conservatore d'Orsay incaricato delle arti decorative e delle acquisizioni i responsabili giunti a Brest:

sono stati tutti d'accordo. Ha un formato abbastanza particolare e un côté scintillante. Siamo felici di averlo acquistato.

Photo by FRED TANNEAU/AFP/Getty Images. Tutti i diritti riservati.

Via | lepoint.fr/culture

  • shares
  • Mail