Francesco Vezzoli in mostra al MAXXI di Roma

Francesco Vezzoli alla conquista del mondo con un progetto innovativo dal titolo The Trinity, e tre mostre esclusive, a Roma, a New York e a Los Angeles. Il MAXXI di Roma, il MoMAPS1 di New York e il MOCA di Los Angeles collaborano per la prima volta con la più ampia retrospettiva internazionale dell'artista italiano.

In programma a partire da fine maggio tre importanti mostre personali con protagonista assoluto Francesco Vezzoli allestite in altrettanti tre musei d'eccezione nel panorama internazionale. Si parte con il MAXXI di Roma, con l'inaugurazione il prossimo 29 maggio, per poi andare alla conquista del MoMA PS1 di New York e infine del MOCA di Los Angeles. Grandi celebrazioni nel 2013 per uno degli artisti contemporanei italiani più apprezzati a livello mondiale.

Al MAXXI di Roma sarà il debutto con una vasta mostra antologica a cura di Anna Mattirolo che sarà accessibile fino al prossimo 4 novembre, e che vedrà esposte più di novanta opere d'arte del percorso artistico e creativo di Francesco Vezzoli. L'esposizione dal titolo Galleria Vezzoli, attraverserà l'excursus di gran successo dell'artista, sin dai primi ricami del 1995, fino ai video, gli autoritratti e le sculture più recenti. Il titolo Galleria Vezzoli, scelto non a caso, e non solo come riferimento al celebre cognome di Francesco, vuole in verità creare -con spirito ironico e leggero- una connessione tra realtà artistiche a prima apparenza distanti, ovvero le Gallerie Romane del passato, con le loro atmosfere sontuose dove riposano immortali le collezioni del grande Settecento e Ottocento italiano e il cognome dell'artista che ci catapulta nell'immediato nell'arte della nostra epoca.

Anche l'allestimento della mostra è stato studiato nel dettaglio proprio a questo proposito, per l'occasione infatti il MAXXI sarà completamente trasformato e le architetture avveniristiche di Zaha Hadid si nasconderanno sotto preziosi damaschi rossi, boiserie, nicchie e sculture classicheggianti. Un travestimento che ci farà viaggiare in una location fastosa di altri tempi gloriosi che furono, ma allo stesso saremo ben ancorati al presente, per non dire quasi nel futuro, tra video, autoritratti e installazioni delle più contemporanee ed innovative.

Mentre per la mostra di New York sarà addirittura una chiesa sconsacrata del XIX secolo, costruita in origine nel Sud Italia, ad essere smontata e rimontata nel cortile del MoMAPS1 per un'esposizione davvero molto attesa: THE CHURCH OF VEZZOLI, in scena a partire dal prossimo autunno 2013 e a cura di Klaus Biesenbach. Infine il MOCA di Los Angeles inaugurerà CINEMA VEZZOLI (autunno/inverno 2013, a cura di Alma Ruiz), una mostra che sottolineerà la predilezione di Vezzoli a utilizzare il mondo del Cinema classico europeo e il mondo delle star Hollywoodiane, per rappresentare l’ossessione di oggi per la fama, la politica e l’ostentazione pubblica della vita privata.

Via | MAXXI Roma

  • shares
  • Mail