Le incisioni di Goya a Ponteranica

Goya - Il famoso Marticho conficca le banderillas schivando il toro - Tauromachia

Sono tutte incisioni quelle che verranno esposte a Ponteranica, vicino a Bergamo, dal 20 giugno al 26 luglio, che il loro autore, Francisco Goya, realizzò tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottecento. E rappresentano tutte delle battaglie, reali o metaforiche. Che siano quelle tra tori e toreri o quelle che l'uomo ingaggia con la propria mente, per Goya, non ha importanza: non c'è differenza tra i drammi della storia o quelli della propria coscienza.

Saranno 4 le sezioni della mostra: la Tauromachia, I disastri della terra, i Proverbi e i Capricci, tra i quali spicca "Il sonno della ragione genera mostri", celebre capolavoro dell'artista. Ad arricchire la mostra, due cortometraggi del regista Luciano Emmer ("Goya. i disastri della guerra" e "La festa di Sant'Isidoro"), dedicati a Goya, al martirio del popolo spagnolo durante l'invasione napoleonica e alla Spagna del XVIII secolo.

Francisco Goya. Tauromachie ed altre battaglie
Bopo Bocciodromo, Ponteranica (Bergamo);
mart., mer., ven. dalle 16 alle 20; giov. dalle 16 alle 22; sab. e dom. dalle 10 alle 20.

Goya

Goya - Il famoso Marticho conficca le banderillas schivando il toro - Tauromachia Goya - Non si può sapere perché - Disastri della guerra Goya - Una regina del circo - Proverbi Il sonno della ragione genera mostri - dai Capricci

  • shares
  • Mail