I dipinti di Nicolò dell'Abate alla Rocca di Scandiano

nicolò dell'Abate - Tempere con suonatori e suonatrici

Furono commissionati dalla famiglia di Matteo Boiardo, l'autore dell' "Orlando innamorato", i dipinti che, dopo il restauro della Rocca di Scandiano, sono apparsi alla luce. Una mostra, quella che si svolgerà dal 10 maggio all'11 ottobre, vuole celebrare i dipinti che Nicolò dell'Abate realizzò sulle pareti del castello.

Vengono raccolte 53 opere dell'autore e della sua bottega, realizzate attorno al 1540, raffiguranti le Nozze di psiche e soggetti tratti principalmente dall'Eneide. Nel tempo alcuni dipinti erano quasi andati dispersi. Nel '700, un'intera scena di un concerto venne addirittura staccata dalle pareti e trasferita al Palazzo ducale di Modena. Ora, questa mostra, torna finalmente a far rivivere lo spirito del luogo.

Scandiano (RE), Rocca dei Boiardo
Da martedì a venerdì, dalle 15.30 alle 19.30;
sabato, domenica e festivi, dalle 10.00 alle 19.00.
Prezzo: 8 euro (ridotto 5).

Nicolò dell'Abate alla corte dei Boiardo

Tempere con suonatori e suonatrici, dal camerino del Paradiso, tempera su muro trasportata su tela, cm 98 x 74 circa Tempere con suonatori e suonatrici, dal camerino del Paradiso, tempera su muro trasportata su tela, cm 98 x 74 circa Tempere con suonatori e suonatrici, dal camerino del Paradiso, tempera su muro trasportata su tela, cm 98 x 74 circa

Enea scende all'Averno La morte di Turno Trasporto del cavallo verso le mura Venere prega Nettuno

  • shares
  • Mail