Magnificenza e Progetto: a Palazzo Reale 500 anni di grandi mobili italiani.

Magnificenza e Progetto, Palazzo Reale

Uno degli eventi più significativi della design week da poco conclusa è sicuramente stata l’apertura della mostra “Magnificenza e Progetto”, prodotta da Cosmit, l’ente che dal 1961 organizza il Salone Internazionale del Mobile. Inaugurazione molto bella, cortile di Palazzo Reale in festa, un’ottima cena e tanta gente.

Anche quest’anno i Saloni proseguono nel loro progetto di cultura con un grande evento che affianchi il côté commerciale della fiera: in mostra cinquecento anni di grandi mobili italiani, per un confronto tra due universi paralleli e lontani. Da un lato, il mobile classico italiano: dal tardo Cinquecento al Barocco, dal neoclassico allo Stile Impero, meravigliosi pezzi unici di collezioni private e istituzioni museali italiane e internazionali; dall’altro, le produzioni del disegno industriale contemporaneo. Da un lato, dunque, Filippo Juvarra e Gian Lorenzo Bernini, ad esempio, e dall'altro Gio Ponti e Achille Castiglioni, tra i tanti.

Diversa la messa in scena per i due universi, nell’allestimento di Mario Bellini: in ogni sala, i pezzi antichi sono liberi e ben visibili su grandi piattaforme metalliche, mentre i prodotti contemporanei sono inglobati all’interno di una sorta di rete bianca, che li condensa e li separa. In mostra cinquecento anni di grande arte decorativa e design italiani: un confronto che nasce nella cultura alto-artigianale italiana, la cui complessità e varietà appare come una costante nel tempo. Da vedere, fino al 21 giugno.

Magnificenza e Progetto, Palazzo Reale
Magnificenza e progetto, Palazzo Reale
Magnificenza e Progetto, Palazzo Reale
Magnificenza e Progetto, Palazzo Reale

  • shares
  • Mail